.
Annunci online

 
lucarossi 
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  fantanessuno
RED tv
luciano consoli
claudio caprara
mario adinolfi
marco de amicis
marco esposito
nessuno tv
paola di fraia
rudi ghedini
  cerca

In onda su RED

www.redtv.it


 

diario | Fotografando |
 
Diario
1visite.

17 giugno 2010

vuvuzela 2

Prima di cercare di capire com’è possibile eliminare l’orrida colonna sonora, eliminiamo un equivoco alimentato dall’onnipotente presidente della Fifa Joseph Blatter. Le vuvuzelas non appartengono al repertorio culturale zulu, non hanno nulla di ancestrale, non affondano le loro radici nella musica etnica e non derivano dal corno di koudou (una specie di antilope). Rompono e basta!Le vuvuzelas le ha inventate un signore che si chiama Freddie «Saddam» Maake: il suo punto di partenza era una di quelle trombette con peretta di gomma che si montano sulle biciclette come campanello. All’inizio, essendo d’alluminio, la vuvuzela era vietata negli stadi, nonostante Saddam e i suoi amici la usassero per infastidire gli avversari. Nel 1989 Saddam trova un industriale che comincia a fabbricare vuvuzelas di plastica (Aldo Grasso dal Corriere della Sera di oggi)

Dopo il pezzo di Gramellini di ieri, arriva anche la stroncatura del critico televisivo del Corriere, Aldo Grasso, che di solito non è proprio tenero con quello che ci propone l'odierna programmazione, figuriamoci se poteva sopportare il ronzio delle vuvuzelas.

6 novembre 2008

Red Vs YouDem



"... Rispetto a YouDem, Red Tv, diretta da Claudio Caprara, è molto meno ruspante e attrezzata: studio fighetto, giornalisti professionisti (dall'inquieta Jebreal al rassegnato-stampa Massimo Bordin, tutta la corte mediatica dalemiana, guidata dalla Badessa Lucy Annunziata e da Ritanna Armeni (finalmente salvata dai programmi trash), pronta a dare una mano, Carla Signoris (quella che fa la pubblicità alla Tim) e Ambra disposte a fingere orgasmi per lanciare la nuova avventura dalemiana. Mancava solo Maurizio Costanzo, ma non tarderà ad apparire. Ecco, analizzando l'immagine di YouDem e quella di Red si capiscono i cento e più passi che separano Veltroni da D'Alema. Distanza simbolica, di questa si parla, ma val la pena di riflettere sull'ingenuità di fondo che accompagna YouDem e il freddo cinismo di Red, che fa arrossire gli ingenui come me. Il dalemismo televisivo è il classico lupo in veste di agnello. Dal punto di vista mediatico, è utile infine constatare come il satellite permetta di fare la radio con le telecamere." (Aldo Grasso da il Corriere della Sera)

sfoglia
settembre        luglio