.
Annunci online

 
lucarossi 
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  fantanessuno
RED tv
luciano consoli
claudio caprara
mario adinolfi
marco de amicis
marco esposito
nessuno tv
paola di fraia
rudi ghedini
  cerca

In onda su RED

www.redtv.it


 

diario | Fotografando |
 
Diario
1visite.

16 febbraio 2009

gira la ruota




Matteo Renzi è il candidato del Pd alla guida di Firenze. L'ho conosciuto quest'estate alla Festa Nazionale del PD e mi è sembrato uno sveglio, brillante e con le idee chiare. Comunque aria nuova...(e poi 15 anni fa ha ricevuto il palcet del grande Mike!)

16 febbraio 2009

pallamano



Ieri ho visto un derby bellissimo, il Milan in particolare ha giocato una grande partita, tante azioni di prima, Pato sempre più bravo, Ronaldinho finalmente in forma. ll neo rimane la difesa, troppo vecchia: vedere Maldini che arrancava dietro Adriano faceva un po' impressione. In genere tutta la difesa è stata pesima detto ciò, il numero 10 brasiliano rimane il vero re dei gol mangiati, anche ieri è stato capace di fallire l'impossibile, compreso il colpo di testa che poi ha dovuto correggere con la mano...(a proposito, ma perchè Caressa cercava di convincerci che era regolare?). Credo, a questo punto, che il campionato sia finito qui.

14 febbraio 2009

clemente



«L'alleanza con il Pdl vale per le europee - conferma Mastella. - Dove si andrà a votare per le amministrative, in Campania, faremo una verifica e visto come mi hanno trattato non credo che ci saranno altre alleanze a sinistra». L'ex Guardasigilli replica seccato a chi insinua che il premier, Silvio Berlusconi, abbia in qualche modo saldato il debito con chi, di fatto, ha provocato la caduta di Prodi: «Chi dice questo è un farabutto». Mastella non intende però rivolgere nessun messaggio politico ai suoi ex partner del centrosinistra: «Non ho nulla da dire, a Veltroni o ad altri. Ringrazio invece il gruppo dirigente del Pdl: potevano avere molti motivi per dire no all'intesa, invece ho riscontrato piena sintonia sia dai livelli nazionali che da quelli locali». (dal Corriere.it)

Ritorna Clemente Mastella e fa esattamente quello che tutti avevano sospettatto ma che lui non ha mai confermato, il "salto della quaglia". Non capisco chi voti uno che nella scorsa legislatura non perdeva un'occasione per criticare il Cavaliere ed ora si presenta come suo alleato alle prossime elezioni europee, ma evidentemente qualcuno c'è...

13 febbraio 2009

non solo tv spazzatura



«L'Italia» che canterà fosse un'Italia da buttare lo si evinceva dal testo del brano che presenterà la prossima settimana a Sanremo. Ma ora lo si capisce anche dalle immagini del video che Marco Masini ha realizzato ieri. La location infatti lascia poco spazio alle interpretazioni: Case Passerini, la discarica di Firenze. Fotogrammi forti per un brano che elenca e denuncia le troppe cose che non vanno nel nostro Paese. E che ha fatto discutere ancor prima di essere ascoltato. (dal Corriere.it)

La prossima settimana inizia il Sanremo...io tifo per lui!

12 febbraio 2009

siamo la coppia più bella del mondo





«Saremo meglio di Marilyn e di Kennedy». È solo una delle tante sorprendenti frasi che Nicolas Sarkozy avrebbe pronunciato la sera del primo incontro con Carla Bruni. Lo rivela Autobiographie non autorisée, libro scritto da Jacques Séguéla, noto pubblicitario parigino, amico sia della modella nata in Italia sia del presidente francese. I
l 13 novembre 2007 Séguéla ha organizzato a casa sua una cena che permise ai due futuri sposi di conoscersi
. Nel volume appena pubblicato, Séguéla racconta dettagliatamente tutte le frasi che Sarkozy e Carla Bruni si scambiarono in quella fatidica serata. Dopo appena sette settimane i due sarebbero convolati a nozze diventando velocemente una delle coppie più famose al mondo. (dal Corriere.it)

Sarkozy sempre più lanciato nell'Olimpo dei presidenti-divi...

12 febbraio 2009

1 milione di euro




ROMA - «Quanto guadagni?». «Un milione di euro». «Mica poco!». «In realtà questo è il mercato. Io però lavoro per un anno al Festival anche come direttore artistico». Paolo Bonolis risponde così alla baby intervistatrice Giulia, che insieme ad altri giovani ha rivolto al conduttore dell'edizione 2009 del Festival di Sanremo una raffica di domande sulla rassegna canora e sulla tv in generale per il «Gt Ragazzi», il telegiornale per i più giovani di Raitre, in onda venerdì alle 16. (dal Corriere.it)

Un milione di euro per presentare la kermesse musicale per eccellenza, ma anche per lavorarci sopra un anno intero...sono troppi?

11 febbraio 2009

Livni



GERUSALEMME - Tzipi Livni avanti di un seggio. La conclusione dello spoglio delle elezioni legislative in Israele mostra un risultato molto favorevole alla destra ma che potrebbe rendere molto difficile governare. Il partito Kadima del ministro degli Esteri ha superato di un seggio il Likud di Benjamin Netanyahu. Kadima ha ottenuto 28 seggi, il Likud 27, la formazione di estrema destra Israel Beitenu 15, i Laburisti 13 e il partito ultraortodosso Shas 11. Al conteggio mancano i voti di circa 175mila soldati, il cui spoglio non avverrà prima di giovedì. Voti che, secondo gli osservatori, avranno un effetto marginale sul risultato dello scrutinio.

I sondaggi stavolta non ne hanno azzaccata una: avevano detto che ci sarebbe stata una scarsa affluenza alle urne e invece gli israeliani sono andati a votare di più che alle ultime elezioni. E poi c'è stata la sorpresa Livni, l'avevano data per spacciata (10 punti di distanza da Netanyahu ai tempio del bombardamento di Gaza) e invece il Ministro degli Esteri si è presa addirittura un seggio in più. Il vero vincitore perà si chiama Avogdor Lieberman, che con il suo partito di destra "Israele casa nostra", ha mangiato i voti del Likud ed ora si trova ad essere l'ago della bilancia per la formazione di qualsiasi governo.

10 febbraio 2009

Matrix



Tra Mediaset e Enrico Mentana è rottura totale. La Rete ha accettato infatti le dimissioni presentate dal direttore editoriale, contrario al mancato cambio di palinsesto di fronte al «dramma di Eluana». Le dimissioni erano state annunciate già lunedì sera dallo stesso giornalista-conduttore. Pomo della discordia l'appuntamento settimanale con il Grande Fratello: Mentana in sostanza non ha gradito la decisione presa da Mediaset di mandare in onda in prima serata il reality, dopo la notizia della morte di Eluana Englaro, senza «cambiare di una virgola la sua programmazione». Nell'accettare le dimissioni di Mentana, Mediaset, come si legge in una nota, ha «respinto tutte le motivazioni» del direttore editoriale, «nella convinzione di avere svolto come sempre il proprio ruolo di editore in modo tempestivo e completo».

Due considerazioni. Il Grande Fratello ha fatto record di ascolti ieri sera, e non capisco perchè la gente se ne scandalizzi: anche se la serata è stata funestata da una triste notizia, non è che sono tutti obbligati a vedere la stessa cosa, a reti unificate. Chi voleva approfondire la questione (che già di per sè era triste) poteva andare su Raiuno con l'immancabile Porta a Porta, gli altri (la maggioranza) potevano scegliere tra il Grande Fratello, X Factor o tutto il resto. E così è stato.
Mentana non ha gradito la decisione presa da Mediaset (ma non pensa che con gli sponsor, molto alti, quelli di Mediaset pagano anche il suo stipendio, altissimo?), e quelli del Biscione sembra che invece non aspettassero altro che le dimissioni del conduttore di Matrix, vista la celerità con cui l'hanno accettate. Vedremo ora se l'ex direttore del TG5 rimarrà alla conduzione del programma (perchè le sue dimissioni riguardano la posizione di Direttore Editoriale) oppure romperà definitivamente con la rete del Cav per trasmigrare, come Fiorello, dalle parti di Murdoch.

10 febbraio 2009

Eluana


"Nessun uomo è un'isola, intero per se stesso. Ogni uomo è un pezzo del continente, una parte della terra. Se una zolla viene portata dall'onda del mare, l'Europa ne è diminuita, come se un promontorio fosse stato al suo posto, o una magione amica, o la tua stessa casa. Ogni morte di uomo mi diminuisce perché io partecipo dell'umanità. E così non mandare mai a chiedere per chi suona la campana: essa suona per te." (John Donne)

9 febbraio 2009

cattivi scolari




LONDRA - Dopo il deludente pareggio 0-0 contro l'Hull City di sabato, l'ultimo di una stringa di risultati davvero da dimenticare, il Chelsea ha esonerato l'allenatore brasiliano Felipe Scolari.

Calcolando che per colpa sua ho perso una scommessa praticamente vinta (il Chelsea era la partita più facile, dato vincente ad 1,21...), devo dire che il magnate russo ha fatto bene. Ora, suppongo (ed i primi rumors lo confermano) si andrà a sedere sulla panchina del Chelsea l'unico tecnico di alto livello senza una squadra...il nostro Roberto Mancini.

sfoglia
gennaio   <<  1 | 2 | 3 | 4  >>   marzo