Blog: http://lucarossi.ilcannocchiale.it

La cravatta di W


Ieri, giorno dell'Assemblea Costituente                                            Un anno fa, al Lingotto di Torino


Veltroni cerca di scuotere l'assemblea, si alza e parla senza cravatta, i più maliziosi pensano che anche su questo stia rincorrendo Berlusconi, nonostante ieri sia stata decretata la morte del soprannominato Caw. Pochi delegati, di cui alcuni molto critici: una professoressa di Catania si volta verso la scrivania dei big: "io non ti chiamo Walter, ma onorevole Veltroni... al Sud abbiamo percentualii bassissime, dobbiamo farci un esame di coscienza", un altro rospo da ingoiare, dopo la tirata di Parisi che denuncia l'assenza del numero legale che renderebbe nulla la votazione della Direzione nazionale. Ci si mette anche lo sciopero degli aerei, i delegati vengono con la valigia e non hanno il posto dove metterla, posti a sedere però ce ne sono fin troppi, ché 2000 persone sono rimaste a casa. Fanno appena in tempo a sedersi che già si sparge la voce di un possibile annullamento della giornata di sabato, sospiri di sollievo "si va al mare", forse è meglio così, meglio le correnti marine che quelle piccole e grandi che trovano il momento di riunirsi dietro il palco o appena fuori il tendone numero 7. Ieri il Lingotto era lontanissimo, e non solo per la cravatta...

Pubblicato il 21/6/2008 alle 20.36 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web